nobile oil group

Sciacca, non divulgò video hard su internet: assolto

Un'aula di Tribunale

Il giudice monocratico della sezione penale del Tribunale di Sciacca, Enzo Agate, ha assolto “per non avere commesso il fatto” Antonio Di Giovanna, 44 anni, saccense. L’imputato era chiamato a rispondere del reato di trattamento abusivo di dati personali. In pratica era accusato di aver divulgato su internet un video che ritraeva la sua presunta amante durante un incontro amoroso clandestino avvenuto alla periferia della città termale nel 2007 all’interno di un’auto. Quel video prima girò da telefonino in telefonino e poi finì su inernet. La sua particolarità stava nel fatto che durante il rapporto sessuale con l’amante, la donna avesse chiamato il marito a casa dicendogli di uscire le lenticchie dal frigorifero perché dovevano servire per la cena. A questo punto la donna denunciò l’uomo e, costituendosi in giudizio parte civile, chiese un risarcimento danni di 50.000 euro.

Lascia un Commento

commenti









Scritto da on gen 26th, 2011 e catalogato in Cronaca, Giudiziaria, Provincia, Sciacca. Commenti e pings sono chiusi.



Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

2 Risposte per “Sciacca, non divulgò video hard su internet: assolto”

  1. Giovane universitario scrive:

    Non divulgò lui il video hard su internet. Ma quel video su youtube delle lenticchie scongelate l’abbiamo visto tutti. E se non l’ha messo lui su you tube, chi è stato? A chi l’ha dato? Erano in due in auto, lei non l’ha ripreso. Quindi? Ma la legge si ferma qui. Giustizia (?) è fatta! Ma per favore…

  2. Pino scrive:

    Cmq …grazie per averlo pubblicato!!

Commenti chiusi



Ultima Ora