nobile oil group

Bersani, “Lo Bello una forza della natura”

Comizio ieri sera a Porta di Ponte del leader nazionale del Pd Pier Luigi Bersani per sostenere il candidato a sindaco Mariella Lo Bello. Presenti i vertici del Pd agrigentino, e quelli che sostengono l’unica donna candidata alla poltrona di primo cittadino della città dei templi: Mpa, Api, Fli e Lista Agrigento. Al microfono si sono alternati il segretario provinciale del Pd Emilio Messana, Mariella Lo Bello e a conclusione l’intervento di Bersani. “Lo Bello, una forza della natura. Se Agrigento vuole il cambiamento deve sostenere la Mariella”. Ha detto il numero uno del Pd, che poi si è soffermato a parlare dell’attuale situazione politica nazionale. Mentre la manifestazione era in pieno svolgimento il candidato Giuseppe Arnone ha esposto il suo preannunciato “poster bus” di protesta contro alcuni parlamentari agrigentini del Pd. Ultimi giorni di campagna elettorale, domani nei locali del Pdl di via Giovanni XXIII si terrà una conferenza stampa a sostegno della candidatura a sindaco di Totò Pennica. Interverranno Giorgia Meloni, Andrea Ronchi, Vincenzo Fontana,Salvatore Iacolino, Pippo Scalia e Nino Bosco. Giovedì prossomo all’hotel Dioscuri bay palace si terrà una manifestazione con l’intervento dell’onorevole Maurizio Lupi. Sempre giovedì alle ore 11 presso il caffè Patti di Agrigento interverrà a sostegno del candidato a sindaco di Agrigento, Giampiero Carta, il segretario nazionale di Rifondazione Comunista, Paolo Ferrero. Venerdì in città arriva Nichi Vendola, a sostegno dei candidati della lista “Agrigento Bene Comune” e del candidato sindaco Giampiero Carta.

Lascia un Commento

commenti









Scritto da on mag 1st, 2012 e catalogato in Agrigento, Politica, PRIMO PIANO. Commenti e pings sono chiusi.



Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

1 Risposta per “Bersani, “Lo Bello una forza della natura””

  1. Francesco scrive:

    Bah…..speriamo che questa “forza della natura” spinga il vento verso sud, cioè verso le coste africane, visto che (a tutt’oggi) la direzione del vento è proprio al contrario.

Commenti chiusi



Ultima Ora