nobile oil group

Perché ci si candida?

In questi giorni le elezioni amministrative sono al centro di qualsiasi discussione, sia in casa che in ufficio o al bar. Si discute del toto sindaco, dei sondaggi, del ruolo dei partiti e delle liste civiche. Il più bravo, il più onesto, il centro storico, il mare, il confronto televisivo.  Ma una domanda su tutte ha particolarmente colpito i presenti portando un evidente imbarazzo. A porla era stata una ragazza universitaria nel corso di una discussione al bar con alcuni amici. Questi si accapigliavano sui candidati e sulla campagna elettorale. Chi la faceva meglio, chi peggio. Ma a uno certo punto una domanda ha gettato l’imbarazzo generale: “Ma scusate, perché si candidano?”. La prima risposta piccata è stata, ma che domande fai? Ma la semplicità della risposta è stata ancora più incisiva: “Perché si espongono a queste critiche, litigano con parenti e amici; si arrabbiano e spendono tutti questi soldi? Cui prodest?” . E a quel punto i ragazzi hanno provato a darsi delle risposte: “Per il bene della città”; e ancora “per poter incidere sullo sviluppo di Agrigento”. Ma la ragazza ha incalzato…” e allora perché hanno deciso i partiti? Perché senza i partiti non si può fare nulla. E perché ci sono tutte queste costose sedi elettorali? Tutto per il bene della città?” La risposta dei ragazzi si è fatta sempre più affannosa fino a quando hanno deciso di….cambiare argomento.

 

Lascia un Commento

commenti









Scritto da on mag 1st, 2012 e catalogato in EDITORIALE. Commenti e pings sono chiusi.



Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

Commenti chiusi



Ultima Ora