nobile oil group

Le signore dell’arte in Sicilia. Dialogo fra storiche, critiche e curatrici alle FAM di Agrigento

Le “signore dell’arte in Sicilia” sarà il tema del penultimo appuntamento, giovedì 31 maggio, alle 18, alle Fabbriche Chiaramontane di Agrigento di  “Lavori in corso”, il ciclo di incontri culturali e dibattiti intorno all’arte, la letteratura, i nuovi media e l’architettura organizzati dall’associazione Amici della Pittura Siciliana dell’Ottocento a margine dell’esposizione Novecento Siciliano. Titolo dell’incontro “Le donne dell’arte. Sicilia e Novecento”. Ospite di spicco la storica dell’arte delle letteratura Anna Maria Ruta, che proprio di recente ha curato la mostra “Artedonna. Cento anni d’arte femminile in Sicilia 1850-1950”, ospitata fino al 25 aprile nelle sale dell’Albergo delle Povere a Palermo e che ha potuto colmare una lacuna degli studi storico-artistici sulla Sicilia e il suo patrimonio relativa alla produzione delle artiste donne. Con la Ruta saranno Emilia Valenza, docente dell’Accademia di Belle Arti di Palermo, e Giulia Gueci, critico d’arte e giornalista. Obiettivo dell’incontro ricostruire il profilo e il percorso artistico delle donne siciliane dell’arte. Ultimo appuntamento di “Lavori in corso”, domenica 10 giugno con una conversazione su pittura e fotografia nel paesaggio del Novecento che vedrà la presenza del critico d’arte Davide Lacagnina e del fotografo Angelo Pitrone. E proprio il 10 giugno si concluderà alle FAM la mostra Novecento Siciliano che dal marzo scorso vede esposte oltre cinquanta opere di Guttuso, Consagra, Accardi, Pirandello, Trombadori, Isgrò, Migneco, Guccione, Sanfilippo, Marchegiani e molti altri ancora. Un racconto per immagini che, dal divisionismo all’arte concettuale, dal futurismo all’astrattismo, scorre l’indice dei nomi più prestigiosi dell’arte in Sicilia. Novecento Siciliano è visitabile dal martedì alla domenica (10 – 13 e 16 – 20). Ingresso gratuito, lunedì chiusi. Info: 0922.277.29

 

Lascia un Commento

commenti









Scritto da on mag 29th, 2012 e catalogato in Agrigento, cultura. Commenti e pings sono chiusi.



Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

Commenti chiusi



Ultima Ora