nobile oil group

Se la donna lavora, l’uomo collabora

L’uomo collabora di piu’ nelle faccende di casa, se la donna e’ lavoratrice autonoma: e’ quanto emerge dal rapporto Bankitalia nella parte relativa al lavoro femminile. Il divario tra donna e uomo, in termini di tempo dedicato al lavoro e in casa, e’ invece massimo quando l’uomo e’ lavoratore autonomo e la donna lavoratrice dipendente. Cio’ perche’ il tempo libero e il lavoro domestico “hanno un maggior costo opportunita’ per gli autonomi, che possono destinare quelle ore alla produzione di reddito aggiuntivo”. Secondo gli esperti di Bankitalia, “politiche che incentivino il lavoro femminile potrebbero dunque contribuire anche al riequilibrio dei ruoli. La presenza di figli comporta – si legge nel Rapporto – l’anticipo della prestazione lavorativa per autonomi e dipendenti all’interno della giornata, suggerendo la presenza di una domanda insoddisfatta di servizi per la conciliazione particolarmente rilevante nelle ore pomeridiane”. Non solo, ma secondo analisi di Bankitalia emerge che “il lavoro riduce in misura contenuta il tempo trascorso dalle madri con i figli: le madri lavoratrici comprimono il loro tempo libero e quello impiegato in attivita’ domestiche; allo stesso tempo, quando le madri lavorano, aumenta il tempo che i padri dedicano ai figli. Il lavoro delle madri, quindi, sembra favorire una maggiore condivisione nell’accudire i figli”.

Lascia un Commento

commenti









Scritto da on giu 3rd, 2012 e catalogato in Costume e Società. Commenti e pings sono chiusi.



Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

Commenti chiusi



Ultima Ora