nobile oil group

L’Akragas ha un piede in serie D

Il grande cuore dell’Akragas. La formazione di Montalbano pareggia la gara d’andata a Cava dei Tirreni 2 a 2 e domenica prossima in uno stadio Esseneto che si preannuncia stracolmo, potrà staccare il biglietto per l’approdo in quarta serie. Basterà anche un pareggio a reti bianche e perfino per 1 a 1. A Cava è stata una girandola di emozioni con rapidi capovolgimenti di fronte. A sbloccare il match è stata la squadra di Casa con De Rosa II che ha approfittato di un momento di grande confusione. L’Akragas ha prontamente reagito e nel giro di pochi minuti ha pareggiato con Marasco. Nella ripresa, i locali si sono portati nuovamente in vantaggio per un generoso calcio di rigore trasformato da De Rosa I, fratello del de Rosa ex Akragas. Ma i biancazzurri non si sono disuniti, hanno colpito un palo con Piazza e a sei minuti dalla fine hanno piazzato la zampata del 2 a 2 definitivo con Guastella, uno dei migliori in campo. Grande festa nello spicchio di stadio riservato ai circa duecento tifosi biancazzurri che si sono fatti sentire eccome. Ad accompagnare la squadra biancazzurra e la sua tifoseria anche il sindaco Marco Zambuto, che alla fine è uscito dallo stadio raggiante.

Lascia un Commento

commenti









Scritto da on giu 13th, 2012 e catalogato in Calcio, SECONDO PIANO, Sport. Commenti e pings sono chiusi.



Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

14 Risposte per “L’Akragas ha un piede in serie D”

  1. far scrive:

    peccato………….

  2. ferdinando scrive:

    e dal 1978 che seguo l’akragas,ho visto di tutto e di piu, anche questa volta,assistero alla promozione,serie dddddddddddddddddddddddddddddd,la maglia biancazzurra nn morira mai…….domenica tutti allo stadio….

  3. giuseppe scrive:

    E un sogno per noi che seguiamo L’AKRAGAS dal web,specie in questo anno per la promozione in seri D speriamo che domenica prossima anche noi possiamo festeggiare assieme a voi.Qui in emilia tra terrremoti temporali almeno voi ci date la gioia di vivere speriamo questa festa.Vincete anche per noi.Grazie grazie ragazzi e FORZA AKRAGAS.

  4. AKRAGANTINO scrive:

    Ora riempiamo l’Esseneto e sosteniamo la squadra nella partita decisiva.
    Forza Akragas

  5. Roby 65 scrive:

    far non c’è spazio per i gufi; seguo l’akragsas da vicino e da lontano dagli anni 70, domenica tornerò dopo tantissimi anni all’Esseneto dalla Toscana per assistere, ne sono certo, al ritorno dei biancazzurri in serie D1Forza Akragas!!

  6. giuseppe scrive:

    Perche’ il mio commento non viene inserito? Devo pensare male?

  7. ezio scrive:

    far….peccato che ti stai rodendo come un matto caro paesanaccio…..MENTRE UNA CITTA’ GODE!!!

  8. Agrigentino scrive:

    Dopo oggi e l’annata nostra meritavamo di perdere e abbiamo tirato fuori il miglioor pareggio che si poteva fare fuori casa.. adesso forza ragazzi la D e nostra

  9. akraganti scrive:

    forza akragas ….. e quel peccato lo stai facendo tu far… la potevi risparmiare sta battuta

  10. neutrale scrive:

    è un’occasione unica per rilanciare il calcio in città…..speriamo…..

  11. ninnì scrive:

    forza GIGANTE SEMPRE NEL <3 ,,,IN OGNI TUO DOCUMENTO LICATA SEMPRE PROVINCIA DI AGRIGENTO

  12. Tex.70 scrive:

    Piedi per terra ed equilibrio.
    Non abbiamo vinto niente e il ritorno non sara’ una passeggiata.
    Gli avversari sono forti e ci vorrà la migliore Akragas!
    Dunque sudore ed umiltà per raggiungere l’obiettivo.
    Forza Akragas ieri, oggi, domani e per sempre!

  13. salvo10 scrive:

    dal tuo peccato nascerà il nostro trionfo peccatore FAR FORZA GIURGENTIIIIIIII MIAAAAAAAAA!!!!!

  14. hamel fabio scrive:

    forza akragas,in bocca al lupo,tanti saluti a maurizio capraro

Commenti chiusi