nobile oil group

Licata, restituito capannone alla Dedalo

Raccolta dei rifiuti

Dopo il sequestro di beni lo scorso primo giugno per un valore di 2 milioni di euro, la Dedalo Ambiente Ag3 Spa di Licata, gestore dei rifiuti in alcuni comuni agrigentini, è ritornata in possesso di un capannone a Ravanusa. Sigili tolti anche a 120 mezzi per un valore complessivo di 1 mione di euro. La decisione è del Tribunale di Agrigento, in funzione di riesame e appello, che ha accolto l’istanza presentata dall’avvocato Valentino Sclafani per conto della Dedalo. I giudici hanno parzialmente modificato il provvedimanto di sequestro restituendo alla società il fabbricato industriale. L’evasione riguarda ritenute previdenziali operate e non versate per gli anni 2008 e 2009, nonché l’iva per le stesse annualità. L’accertamento ha comportato la denuncia di due persone alla Procura della Repubblica, per gli specifici reati previsti dalle norme tributarie. Il Tribunale ha nominato un amministratore giudiziario affinché l’attività dell’impresa prosegua senza soluzione di continuità e senza danni per la collettività.

 

 

 

Lascia un Commento

commenti









Scritto da on giu 17th, 2012 e catalogato in Cronaca, Giudiziaria, Licata, Provincia, SECONDO PIANO. Commenti e pings sono chiusi.



Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

Commenti chiusi



Ultima Ora