nobile oil group

Lettera di Giovanni Barbera (movimento Il Gabbiano)

All’inizio di questo anno solare avevo scritto: “2012 l’anno della recessione o l’inizio della ripresa?” Siamo a metà anno è posso affermare che non siamo in recessione, siamo al disastro!!! Un Paese stanco e logorato, rassegnato a un destino di decadenza culturale e politica. Un Paese dal futuro incerto, incapace di generare qualcosa di nuovo e troppo infantile per capire che deve finalmente voltar pagina, con un Parlamento in stato confusionale e un Governo che opera grazie alla vigliaccheria ed alla incapacità di tutti coloro che non hanno voluto assumersi

la responsabilità di andare alle elezioni. All’indomani delle elezioni amministrative la classe dirigente politica è alle corde e il governo ha una “maggioranza” soltanto nelle dichiarazioni dei suoi sostenitori. Ormai l’Italia è destinata al collasso! Tutti lo temono! I nostri governanti oltre che ciarlare sui media, non trovano la strada giusta dei rimedi. Nessuno che sappia far ripartire la nave Italia!!! Anzi si incominciano ad intravedere fenomeni di “schettinismo” o peggio ancora ciascuno lavora per il proprio tornaconto personale; l’occupazione prevalente della classe politica attuale è quella di conservare le proprie personali convenienze. Non si capisce chi è la maggioranza e chi fa l’opposizione a questo governo!!! Tutti ammassati dietro al muro gridando: salviamo l’Italia!!! Mi chiedo e chiedo a costoro: COME? L’opposizione e la maggioranza protestano per la “manovra sbagliata” nei contenuti e nei tempi, dannosa agli italiani, ma al contempo votano sempre a favore del governo, dichiarando per senso di responsabilità!!! Quale responsabilità? Quella verso il Popolo Italiano che li ha votati o verso la

salvaguardia dei loro privilegi, estesi alle loro famiglie e amici!!!

Adesso tutti guardano con curiosità alla società civile, ai movimenti, ai comitati, alle associazioni, tutti convinti che costituiranno la panacea di tutti i mali!!! Sicuramente un patrimonio da non disperdere. Ma oggi  necessario altro! Tanta trasparenza e legalità innanzitutto, grande autorevolezza e basta populismo! Ormai la casta deve capire che è tempo di lavorare per l’Italia e che deve cambiare registro! E’ in atto una rivoluzione democratica, mite ma inesorabile, che vuole risposte immediate e concrete da questa classe politica. Nessuno si può permettere di sbagliare, dobbiamo evitare di precipitare nel baratro!!!

 

 

Giovanni Barbera

Fondatore

Movimento “Il Gabbiano – Progetto Agrigento”

Lascia un Commento

commenti









Scritto da on giu 20th, 2012 e catalogato in Ad alta voce. Commenti e pings sono chiusi.



Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

Commenti chiusi



Ultima Ora