nobile oil group

Sciacca, delitto Cangialosi: condanne confermate in Appello

Muchele Cangialosi

I giudici della terza sezione della Corte d’Assise d’Appello di Palermo hanno confermato le condanne a 30 anni di reclusione inflitte in primo grado dal Gup di Sciacca Giuseppe Miceli agli imputati Celeste Saieva, Nicola Piazza e Paolo Naro, tutti saccensi. I tre sono stati giudicati responsabili dell’omicidio del giovane operaio Michele Cangialosi, il cui corpo fu rinvenuto nell’ottobre del 2009 in contrada Santa Maria dopo che di lui non si era saputo più nulla dal mese di aprile. Oltre ai tre, è già stato condannato (la sentenza già da tempo è divenuta definitiva) il minore G. B. a 9 anni e 4 mesi. Fu proprio il ragazzo a rivelare agli inquirenti quel che era accaduto nella notte del 20 e 21 aprile del 2009.

Lascia un Commento

commenti









Scritto da on giu 29th, 2012 e catalogato in Cronaca, Provincia, Sciacca, SECONDO PIANO. Commenti e pings sono chiusi.



Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

Commenti chiusi