nobile oil group

Favara, litiga col padre e lo accoltella: è grave

Lotta tra la vita e la morte Ignazio Piscopo, un cinquantaquattrenne di Favara, accoltellato al culmine di una lite dal figlio Giorgio di 23 anni. Erano da poco passate le 20 quando all’interno dell’abitazione di famiglia in via Papa Luciani, tra i due è scoppiato l’ennesimo litigio. Questa volta al contrario di altre volte però la lite è degenerata al punto che il ragazzo dalla cucina ha afferrato un coltello. Fuori di sé il giovane si è letteralmente accanito contro il padre, colpendolo con diverse coltellate al torace e agli arti. Ignazio Piscopo è stramazzato sul pavimento di casa in un lago di sangue. Ad assistere alla scena gli altri familiari, che nulla hanno potuto fare per fermare il ventitreenne. L’uomo è stato soccorso dal personale medico di un’ambulanza, e poco dopo trasferito all’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento, dove i medici stanno tentando di tutto per salvargli la vita. Mentre sul posto i soccorritori prestavano le cure al capo famiglia, il ragazzo resosi conto della gravità del gesto si è allontanato a piedi. Con le mani ancora sporche di sangue si è diretto verso la caserma dei carabinieri dove si è costituito. Interrogatorio dai militari su ordine della procura di Agrigento, Giorgio Piscopo è stato arrestato e rinchiuso in carcere. Ora è chiamato a rispondere di tentato omicidio.

 

Lascia un Commento

commenti









Scritto da on lug 6th, 2012 e catalogato in Cronaca, Favara, PRIMO PIANO, SECONDO PIANO. Commenti e pings sono chiusi.



Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

Commenti chiusi