nobile oil group

Un “cunto culinario” tra ambiente e archeologia

Il titolo promette momenti di esilarante comicità e la sensazione di deliziosi profumi della cucina tradizionale siciliana: “Sale pepe e un po’ d’aceto per un cunto culinario – Esercizi teatrali per una cena ben servita” è il titolo dell’evento in programma il prossimo 25 agosto, alla Kolymbetra, nella Valle dei templi di Agrigento. I testi dello spettacolo sono dell’attore palermitano Paride Benassai, che ne è anche il regista e protagonista. Qualche tempo fa ha visitato il Giardino della Kolymbetra e ne è rimasto fulminato dalla straordinaria bellezza: archeologia, angoli suggestivi, una natura rigogliosa e incontaminata, uno scenario splendido nel cuore della Valle dei Templi. Così ha pensato di fare qualcosa per aiutare l’opera certosina di conservazione di questo luogo magico. Con il direttore del Giardino, Giuseppe Lo Pilato, ha ideato una serata-evento, che potesse sostenere il prezioso lavoro che lì viene svolto. La Fondazione AGireinsieme, di cui Lo Pilato è anche socio onorario, ha individuato la Kolymbetra come uno dei luoghi di attrazione su cui puntare nella realizzazione di un programma di turismo sostenibile. Appena il mese scorso, il 14 luglio, AGireinsieme ha presentato alla città un Piano d’Azione per il Turismo sostenibile, “Agrigento – Vision 2020”, che si prefigge entro otto anni di fare di Agrigento una meta di turismo internazionale, con una migliore qualità di vita per tutti. Nell’ambito di tale programma la Fondazione ha inteso sostenere l’iniziativa per il FAI – Fondo Ambiente Italiano con questo spettacolo, che, tra musiche, danza e teatro valorizza in chiave comica, il connubio inscindibile tra la nostra identità culturale e la tradizione enogastronomica siciliana. Presenti questa mattina alla conferenza stampa per la Fondazione AGireinsieme, Angela Bellia, ricercatrice nel campo umanistico e della conservazione dei Beni culturali, per il FAI – Fondo Ambiente Italiano, Giuseppe Lo Pilato, direttore del Giardino della Kolymbetra, il direttore del Parco Archeologico della Valle dei Templi, Giuseppe Parello, e l’attore Paride Benassai con tutti i componenti della Palermitana Scenica. “Sono innumerevoli le qualità attrattive del nostro territorio: dalle bellezze ambientali all’archeologia, dall’enogastronomia ai beni architettonici e artistici – afferma il presidente di Fondazione AGireinsieme, Salvatore Moncada –; da tutti noi, dal nostro impegno nella valorizzazione di queste eccellenze dipende il futuro di Agrigento e del suo hinterland. Pertanto crediamo in chi, come Lo Pilato

con il Fai, si spende per promuovere e conservare questo patrimonio”. Moncada l’anno scorso ha donato 20 mila euro per il Giardino della Kolymbetra. Proprio in questo luogo di grande fascino si avrà l’opportunità di dare ciascuno un seppur piccolo contributo, peraltro apprezzando sapori, bellezza dei luoghi, e la comicità straordinaria dell’improbabile “cuoco” Paride Benassai con i suoi aiuto-cuochi: il musicista Marcello Mandreucci e la Palermitana Scenica. Gli spettatori dell’evento grazie alla loro partecipazione contribuiranno per sostenere il Giardino della Kolymbetra. Per la visita guidata, lo spettacolo e le degustazioni di cibi e di vino, compreso il gran finale a sorpresa, il ticket sarà di 27 euro (con le riduzioni previste per i residenti in Sicilia, gli iscritti al Fai e i bambini fino a 14 anni). Per chi di loro vorrà anticipare, su prenotazione, un’esperienza della cucina tradizionale agrigentina con vino locale dovrà contribuire con 10 euro. Informazioni presso il Giardino della Kolymbetra (3351229042 – dalle 10 alle 19); Box Office (0922 20500); o presso la biglietteria del Parco archeologico di Porta V, in contrada Sant’Anna. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi.

Lascia un Commento

commenti









Scritto da on ago 4th, 2012 e catalogato in Agrigento, i Fatti. Commenti e pings sono chiusi.



Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

Commenti chiusi



Ultima Ora