nobile oil group

Ato Idrico in liquidazione

Acqua

L’Assemblea regionale siciliana ha prorogato per sei mesi e contemporaneamente disposto la liquidazione dell’autorità d’ambito che fino ad ora ha coordinato il servizio idrico integrato. In automatico, il presidente, Eugenio D’Orsi, diventa commissario straordinaro e liquidatore. L’ambito territoriale ottimale quindi rimarrà in vita in attesa della riorganizzazione dell’intero settore. Inoltre è stato disposto che i Comuni che ancora non hanno consegnato gli impianti potranno continuare a gestire in proprio il servizio idrico. Agrigentoflash.it Tutto ciò, naturalmente, non riguarda soltanto la provincia di Agrigento, ma tutta la Sicilia.

Lascia un Commento

commenti









Scritto da on gen 4th, 2013 e catalogato in Agrigento, Canicattì, Favara, i Fatti, Licata, Porto Empedocle, Provincia, Sciacca, SECONDO PIANO. Commenti e pings sono chiusi.



Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

3 Risposte per “Ato Idrico in liquidazione”

  1. Walth scrive:

    Via dalle balle Girgenti acque. ora tocca a GeSa!!

  2. ernesto scrive:

    Finalmente!!!!!!!!!! ladri, farabutti e ursurpatori del bene pubblico e della pubblica utilità, questo è quello che la Regione Siciliana doveva fare da tempo ma Lombardo non poteva, bravo Crocetta e la giunta!!!! andatevi a guadagnare il pane piuttosto che prendervela con la povera gente surclassandola con mega bollette per presunti servizi resi……….BRAVO CROCETTA E BRAVA LA GIUNTA::::::

  3. diego scrive:

    UN GRANDE PLAUSO AL PRESIDENTE DELLA REGIONE PER LE PROMESSE MANTENUTE. IN MEN CHE NON SI DICA STA DEMOLENDO LE MACCHINE MANGIASOLDI DELLE CASSE REGIONALI. PERSONALMENTE NON CREDEVO IN CROCETTA MA SONO CONTENTO DI ESSERMI SBAGLIATO!!!!! W CROCETTA CONTINUA COSI’…

Commenti chiusi