Ribera sconvolta per la morte dei coniugi Ragusa

Ribera sconvolta per la morte dei coniugi Ragusa

1 32

La comunità di Ribera è sconvolta dal tragico incidente stradale di ieri pomeriggio costato la vita a due giovani sposi del luogo. Una coppia con tanti sogni e progetti futuri, tra questi quello di diventare genitori tra cinque mesi, spazzati via in un solo attimo da una terribile fatalità. Giuseppe Ragusa, 35 anni ed Emanuela Guddimi, 32 anni, viaggiavano a bordo di una Lancia Y e facevano ritorno a casa, quando per cause ancora in corso di accertamento dei carabinieri, si è scontrata frontalmente contro un Suv Toyota. La zona teatro del terribile impatto è la fondovalle Sciacca-Palermo tra i comuni palermitani di San Cipirello e Camporeale. Quando sul posto sono arrivati i soccorritori per i due coniugi riberesi non ce stato più nulla da fare. Entrambi morti sul colpo a seguito della gravi ferite riportate. Ferito e ricoverato in ospedale il conducente del Suv un palermitano di 67 anni. Giornalista pubblicista Emanuela Gudddemi da circa quattro anni era il condirettore della rivista mensile a colori Paesemio. Si occupava con turni quasi quotidiani della mensa per i lavoratori extracomunitari. Da alcuni mesi la ragazza era incinta e per questo si recava spesso con il marito a Palermo per sottoporsi a visita in una ginecologa di origine riberesi che esercita nel capoluogo siciliano. Anche Giovanni Ragusa era un giovane molto noto nella cittadina crispina. Brillante architetto ricopriva la carica di consigliere comunale dell’Mpa. Appresa la notizia il sindaco Pace ha proclamato il lutto cittadino. Domani verrà allestita la camera ardente all’interno della Sala Consiliare del Comune di Ribera. Il primo cittadino ha annullato lo spettacolo dei Fichi d’India inserito nel cartellone estivo riberese.

Articoli Similari

1 Commento

  1. Giovanni era Laureato in Economia e Commercio all’Università di Palermo, dove è anche stato Senatore Accademico.
    Non era quindi Architetto come erroneamente riportato.

Lascia un commento