Antonino Amato risponde alla nota dei segretari della Cgil Pensionati

Antonino Amato risponde alla nota dei segretari della Cgil Pensionati

0 183

L’assessore comunale alle politiche sociali Antonino Amato risponde alla nota dei segretari della Cgil Pensionati Mangione e Baldanza in merito al Distretto socio-sanitario.Amato precisa che si tratta di una struttura sovra comunale con propria identità e proprio bilancio: “I piani di zona, finanziati dalla Regione e dalle quote di cofinanziamento dei Comuni, – sottlinea l’assessore, – prevedono servizi ed interventi per tutti i Comuni dell’ambito territoriale. Il Comune di Agrigento, non può utilizzare le risorse in cassa del Distretto per attivare i servizi in favore dei propri cittadini, in quanto incorrerebbe in una distrazione di somme. L’attivazione dei servizi è possibile attraverso una farraginosa procedura, stabilita dalla legge. Pur riconoscendo un forte ritardo nell’attivazione dei servizi, non imputabile certamente al Comune capofila, si sta procedendo ad una accelerazione delle procedure e si sta avendo, a distanza di pochi mesi, realizzato il 60% dei servizi programmati rispetto al 20% raggiunto nei mesi scorsi, e pertanto, esattamente il contrario di quanto affermato dal Sindacato”, – precisa infine Amato.

Articoli Similari

Nessun Commento

Lascia un commento